Elenco blog personale

venerdì 12 luglio 2013

Claudia Gerini, una femmina da Playboy!




Claudia Gerini,




Unica in Viaggi di nozze con Verdone in ‘O famo strano!





Quel fascino felino combinato ad un talento esuberante fa di Claudia Gerini una delle dive più ambite del panorama cinematografico italiano: una bellezza conturbante che con il suo sguardo color smeraldo ha irradiato i maggiori registi.






Claudia Gerini - Una femmina da Playboy!







Gli esordi
Nasce nella Città Eterna, nel quartiere di S. Giovanni, da entrambi genitori impiegati. Fin da piccola, si diverte ad allestire spettacolini con le amichette, negli stabilimenti balneari di Ostia Lido.
A tredici anni, l'adolescente decide di iscriversi al concorso di Miss Tenneager. Si allena tra le mura domestiche, cantando e ballando su un pezzo di Chaka-Khan, sotto l'occhio vigile di mamma Tania: la sua tenacia verrà premiata con il primo posto, ex-equo con un'altra coetanea.
Inizia, poi, a studiare danza presso lo IALS ( istituto di addestramento lavoratori dello spettacolo).







Claudia Gerini - Una femmina da Playboy!







Frequenta brillantemente il liceo classico e, nel frattempo, entra a far parte di un'agenzia pubblicitaria che la ingaggia in svariati spot come Piaggio, Baci Perugina e Schweppes.
Nel 1987, l'attrice esordisce al cinema nel ruolo della figlia di Lino Banfi, nella commedia Roba da Ricchi.
Ormai diciannovenne, Claudia si fa notare nei succinti abitini di 'Non è la Rai', il celebre girls-show ideato da Gianni Boncompagni. Il programma televisivo, tuttavia, le sta stretto e, dopo tre mesi, la ragazza molla Mediaset, dividendosi tra i corsi di sociologia e la recitazione. Vola a Parigi per imparare la lingua e per girare alcune produzioni francesi che la porteranno persino in Cambogia.







Claudia Gerini - Una femmina da Playboy!







L'incontro con Verdone
Tornata nel paese natale, la giovane viene scritturata da Francesco Apolloni nello spettacolo "Angelo e Beatrice", tenutosi al Teatro Colosseo di Roma. Quella sera, tra gli spettatori in platea, c'è anche Carlo Verdone (suo idolo da sempre) che, entusiasmato dal carisma della fanciulla, la dirige nel primo, vero successo della Gerini: Viaggi di Nozze.







Claudia Gerini - Una femmina da Playboy!







La popolarità
Nella spassosa pellicola a episodi, Claudia esibisce le sue attitudini comiche, incarnando la coatta neo-sposina Jessica che si scatena a "farlo strano" assieme al marito burino, impersonato dallo stesso Verdone. Nel 1996, è la sensuale cameriera che intona canzoni pop, facendo perdere la testa a Mr. "Gallo Cedrone", nel romance Sono pazzo di Iris Blond.







Claudia Gerini - Una femmina da Playboy!







Dodici mesi più tardi, gestisce un negozio di animali con Leonardo Pieraccioni, in Fuochi d'artificio. Continua a viaggiare per il mondo, trovandosi sui set di numerosi film. Il 2003 la vede alla conduzione del Festival di Sanremo, al fianco di Pippo Baudo e Serena Autieri.

Altre pellicole
Nel 2004, la stella si cimenta nella consorte di Ponzio Pilato in La passione di Cristo secondo Mel Gibson, nonché nella moglie insoddisfatta di un infedele Sergio Castellitto, in Non ti Muovere.
Successivamente, eccola accanto a La sconosciuta di Tornatore e nella dark comedy Nero Bifamiliare.







Claudia Gerini - Una femmina da Playboy!







Nel 2008 si cala, nuovamente, nei rozzi panni della strampalata Jessica, in Grande, grosso e Verdone ed è ospite del Bellevue Hotel in Aspettando il sole. Nel 2009 è la protagonista femminile di Diverso da chi?, accanto a Luca Argentero e Filippo Nigro e del sentimentale Meno male che ci sei. Nel 2011 recita in modo impeccabile il ruolo di Monica nel drammatico Il mio domani, di Marina Spada. Nel 2012 torna a recitare in una commedia, Com'è bello far l'amore, diretta da Fausto Brizzi. Nel film l'attrice interpreta il ruolo di Giulia, madre di un bimbo adorabile e moglie infelice di Andrea (Fabio De Luigi). 







Claudia Gerini - Una femmina da Playboy!








La coppia sta infatti attraversando un momento di crisi coniugale. Per superarlo i due si rivolgono a Max, un pornodivo. L'anno successivo dopo una breve partecipazione a Reality di Matteo Garrone, la vediamo ne Il comandante e la cicogna di Silvio Soldini nei panni della moglie dell'idraulico Valerio Mastandrea. Farà inoltre parte del cast del film di Paolo Genovese Una famiglia perfetta, in cui il potente uomo d'affari Castellitto chiede a una compagnia di attori in affitto di interpretare una famiglia felice durante la notte di Natale. Partecipa poi all'esordio nel lungometraggio di Giorgia Farina, Amiche da morire.







Claudia Gerini - Una femmina da Playboy!







Vita privata
La Gerini è madre di Rosa, avuta dall'ex marito Alessandro Enginoli, manager finanziario. L'attrice è, ora, unita al leader dei Tiromancino Federico Zampaglione, dal quale ha avuto un'altra bambina. Pratica regolarmente Taekwondo e attualmente ha il grado di cintura nera presso la Federazione Italiana Taekwondo.



Premi & Nomination
Nastri d'Argento 2013
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Il comandante e la cicogna di Silvio Soldini

David di Donatello 2012
Nomination miglior attrice per il film Il mio domani di Marina Spada

Nastri d'Argento 2012
Nomination miglior attrice per il film Il mio domani di Marina Spada






Claudia Gerini - Una femmina da Playboy!







Nastri d'Argento 2012
Nomination miglior attrice per il film Com'è bello far l'amore di Fausto Brizzi

David di Donatello 2009
Nomination miglior attrice per il film Diverso da chi? di Umberto Carteni

David di Donatello 2004

Nomination miglior attrice non protagonista per il film Non ti muovere di Sergio Castellitto

4 commenti:

  1. Gabry, sono Francesca De Rossi,
    ti ricordi di me? Ripropongo ciò che ti dissi di Witman, il poeta americano, che ci fa "conoscere" quello che la quotidianità e chiuse visioni secolari … non ci consentono spesso di vedere e sentire … L’idea che emerge in modo forte e chiaro … nella visione di questo poeta … è che il piacere fisico non è un complemento bensì un elemento essenziale dell’amore … e che accanto ed insieme al vero sentimento d’amore ci consente di giungere all’estasi divina. L’eros quindi assume anch’esso una sacralità che è stata negata per millenni dai fondamentalismi religiosi … che hanno in pratica … staccato l’anima dal corpo … demonizzando quest’ultimo ed impedendo emozioni e vibrazioni di luce … Ora alla luce di quanto ho detto vorrei un tuo illuminato parere. Cosa ne pensi?. Non puoi non essere d’accordo. Ma dalle tue esperienze mi aspetto di più. Uno per tutti, tutti per uno. Fatti vivo, forse per ferragosto scendiamo, anche se con la crisi …! A me basta anche solo una mail Francesca64

    RispondiElimina
  2. Oddio santo a me quanto me lo fa rizzare la Gerini!!!

    RispondiElimina
  3. e poi che grandissima ed irresistibile voglia di masturbarsi mi viene a guardare claudia!

    RispondiElimina
  4. Salve. Sono ancora Silvia Ricci di Arezzo. Posso sapere come stai. Il blog ti precede ma di te niente foto o messaggi nuovi. Sei sempre come un anno fa. Occhiali scuri e maglietta nera. Sembri qualcosa tra Dan Aykroyd dei Blues Brothers e lo scuro di Giorgio Armani. Scherzo. Stai benissimo. Per me puoi essere più scuro del carbone. Ti dissi che volevo una foto con giacca e cravatta. Anch’io con le mie amiche ho un blog sull’amore, il titolo è “L’amore è una cosa meravigliosa” come l’omonimo film. Il primo e unico post è: “L'amore sboccia in coda al semaforo” una allegoria delle ultime ridicole tendenze maschili - il traffico nuovo luogo del corteggiamento - Della serie: cogli l’attimo. Postato per far capire ai maschietti quanto sono lontani dall’universo femminile. Ecco il perché del tuo successo nel nostro gruppo. Tu parli la nostra lingua, sei uno di noi. A una persona che si esprime cosi sull’amore, vuoi dirgli tutto, ma proprio tutto, come a un confessore. Ciao Silvia60

    RispondiElimina