Elenco blog personale

domenica 3 marzo 2013

L’amore folle nella vita reale (Lorella Cuccarini)





 L’amore folle nella vita reale


“Ma kome si può amare kualcuno in poki giorni senza conoscerlo?” RP


Se un dio ci dicesse: " lo ho il potere di farti dormire e sognare sogni felici in eterno. Sta a te la scelta: o restare sveglio, mortale e infelice o addormentato, immortale e felice. " Che cosa sceglieremmo? Se l'essere umano cercasse soltanto il piacere, se tutto fosse mosso dal principio del piacere, non c'è dubbio che noi dovremmo scegliere il sogno.





Lorella Cuccarini - La più amata dagli ..... Italiani!





Eppure proviamo una resistenza, ci ripugna addormentarci, ci sembra che la felicità, in sogno, non sia una vera felicità, ma quasi un surrogato. Non è da uomini essere felici " in sogno ", noi vogliamo esserlo da svegli, nella vita reale. E quella del sogno è, per definizione, una vita non reale. Ma che differenza ci sarebbe per noi quando sogniamo non sappiamo di sognare, la vita del sogno è soggettivamente reale. Una volta addormentati non possiamo fare il confronto. Ma proprio questo ci turba, di non poterci "svegliare": cioè di riconoscere il sogno come sogno, di distinguere l'illusione dalla realtà.





Lorella Cuccarini - La più amata dagli ..... Italiani!  2





Certo ci sono dei momenti, nella nostra vita, in cui accetteremmo la proposta del dio, i momenti di dolore profondo, di tensione insopportabile, o quando ci tormenta la sofferenza fisica. Allora vorremmo non sentire più nulla, o dimenticare, e saremmo disposti a barattare la nostra povera consapevolezza con un sogno sereno. Alcune volte siamo così disperati da desiderare addirittura la morte. Ma, salvo questi periodi terribili, c'è qualcosa in noi che ci spinge ad essere coscienti. 





Lorella Cuccarini - La più amata dagli ..... Italiani!  3





La nostra scelta va istintivamente alla coscienza, non all'incoscienza. La vita, l'intensità vitale si identifica, per noi, con la coscienza. E i punti più alti della vita sono anche i momenti di più alta coscienza. Il sonno ed il sogno possono essere un rifugio, un rimedio, ma non una meta.
Qualcuno potrà obiettare: ma allora perché tanta gente usa delle droghe? Un eroinomane, un cocainomane sa benissimo che ciò che prova dipende dalla droga, eppure la usa lo stesso. Se gli uomini volessero veramente essere coscienti non userebbero tante droghe che producono stati emotivi artificiali, allucinazioni, deformazioni dello spazio e del tempo.





Lorella Cuccarini - La più amata dagli ..... Italiani!  4






Certo vi sono dei drogati che desiderano dimenticare il mondo, scivolare dentro un sogno da cui non vorrebbero più dolorosamente svegliarsi. Ma si è già detto che tutti noi, in certe circostanze della nostra vita, faremmo lo stesso. Chi usa queste droghe non riesce più a sopportare la vita senza di esse; quando ne è privato soffre atrocemente e ha bisogno di altra droga per sfuggire a questo stato. Però anche le droghe, in generale, non vengono usate per " dimenticare ", per stordirsi, ma per arricchire, intensificare la propria esperienza. Le droghe sono sempre state usate nelle religioni per produrre stati di coscienza che favoriscono il contatto col divino.





Lorella Cuccarini - La più amata dagli ..... Italiani!  5





Anche in molti movimenti recenti, come quello dell'LSD di Timothy Leary, la droga è stata uno strumento per accedere ad uno stato di coscienza più elevato. In questi casi l'uso della droga non è una evasione dal mondo, ma un tentativo di comprenderlo più a fondo, nella sua essenza. Questo almeno nelle intenzioni iniziali perché, ad un certo punto, la droga crea assuefazione ed uno ne ha bisogno non per andare avanti, ma per restare fermo. In sostanza la droga non ci pone nessun problema fino a quando non rende schiavi. Ma cosa significa rendere schiavi?





Lorella Cuccarini - La più amata dagli ..... Italiani!  6





Che chi la prende non può farne a meno, che deve restare nell'ambito dell'esperienza che essa provoca. Non importa se questa esperienza è più alta o più bassa, felice o infelice. quello che suscita il nostro rifiuto è il fatto di non poterne uscire. Esattamente come nell'esempio fatto all'inizio. È molto probabile che domani venga scoperto un qualche farmaco capace di dare uno stato di beatitudine, e - immaginiamo - senza alcun effetto secondario o danno fisico. Eppure, anche in questo caso, noi ci opponiamo al suo uso continuato ed ininterrotto. Perché è un sonno, perché la felicità così ottenuta non ha nulla a che fare con un confronto con la realtà. Ma, allora nella nostra idea di felicità c'è implicito un confronto con il mondo reale, una azione in esso.





Lorella Cuccarini - La più amata dagli ..... Italiani!  7





Nel sogno, sia pure un sogno di beatitudine, manca qualcosa di essenziale: il confronto con la realtà, il confronto con ciò che si è e ciò che si potrebbe e vorrebbe essere: la libertà. Nel sogno noi siamo totalmente determinati dal flusso del sogno. Anche se prendiamo decisioni, queste non sono decisioni reali, non determinano nessuna conseguenza, perché nel sogno non c'è né causa né effetto, non c'è azione libera. Nel sogno ci manca la coscienza del sognare che può venirci solo dal confronto con un altro stato, la veglia. Ma, soprattutto, nel sogno, mancando il reale, ci manca anche il possibile e, quindi, l'autodeterminazione.

Lorella Cuccarini - La più amata dagli ..... Italiani!  8
 


10 commenti:

  1. Caro Gabry,
    sto leggendo i tuoi "pensieri e parole" sul tuo blog dell’amore. Sono bellissimi, me ne sono innamorata a "prima lettura". A chi sono dedicati? In tutta la vita, 3 fidanzati e 1 marito, che ora non c’è, non ho mai avuto o letto una roba così! Non sono ricercati, ma immediati che colpiscono dentro. Sono l’espressione di una vena poetica, che scoppia nella mente. Nessuno nota tanti dettagli in una donna! Mi fai star male! Il solo pensiero che appartengono a qualcuna mi rende livida di gelosia. Il pensiero che ci sia una fortunata che possa essere fatta oggetto di un sentimento così profondo mi fa rimanere senza parole! E' una donna bellissima? Una santa? No i dettagli del suo corpo sono troppo evidenti! Sono curiosa di sapere chi è, ci sono troppe descrizioni sensuali, ma la persona per me è la stessa! Quando usciremo con mio padre voglio parlartene muoio di curiosità! Debora Severino68

    RispondiElimina
  2. Caro Gabry,
    sono venuta nel mio studio per leggerti un po’. Chissà che fai in questo momento, forse prepari un altro post sull’amore. Ma che distanza c’è tra te e tutti gli altri uomini! Nessuno scrive cose come le tue. Lavoro nella pubblicità in un centro del napoletano e di blog simili ne leggo 100 al giorno. Tu sei ancora intatto, anche se non di primo pelo. Raccogli tutto ciò che riguarda l’amore, l’eros, la passione e si vede. Anche l’accuratezza delle situazioni. Il tuo blog non è preciso e referenziale. Non usi le tecniche che i nostri esperti adottano per accattivare i navigatori della rete. Stile asciutto, essenziale, che bada solo ad un aspetto: l’amore! Ecco perché lo leggo. Tu non devi imbrigliare nessuno. Di blog costruiti per la pubblicità ne vedo a migliaia. Ti leggo come un diario. Un libro di emozioni. E non da tanto. La foto è vera, telo dico io e tu sei autentico, non sai barare. Osservo quello che dici come se fosse un romanzo, dove accanto a una biologia asettica, ci sono pensieri immortali. Continua, mi piaci. Auguri. Non sono una ragazzina e non faccio complimenti sull’uomo, ma se dovessi incontrarti ne sarei affascinata. Mi fai vibrare con la lettura. Figurati …. Il resto! In bocca al lupo. Antonella De Crescenzo54

    RispondiElimina
  3. Наконец блоге на любовь, которая также заботится о страсти при всех точек зрения. Вы не сказали, что преподавать, но я люблю писать литературные темы. В любом случае, поздравляю! Это трудно найти много отрывков из статей в блоге любви. Как женщина занимается карьерой я должен сказать, что это кажется реальным блог чистыми и не отвлекающий маневр. Они, как правило, глупые или размыты. Если вы находитесь в "лес" поздравления вы красивый мужчина! Они, как правило, все в костюмах Тамара Golubev57


    Finalmente un blog sull’amore che si occupa pure della passione sotto tutti i punti di vista. Non hai detto cosa insegni ma credo materie letterarie da come scrivi. In ogni caso complimenti! E’ difficile trovare tanti estratti dalla saggistica in un blog d’amore. Come donna impegnata in carriera devo dire che mi sembra un blog reale e pulito non uno specchietto per le allodole. Di solito sono sciocchi o slavati. Se sei tu nella “foresta” complimenti sei un bell’uomo! Di solito sono tutti in giacca e cravatta Tamara Golubev57

    RispondiElimina
  4. Gabry sono Sonia Lunardi,
    ancora una volta ti ricordo una mia follia, una frase detta da te tempo fa nel commento al film “La donna che visse due volte” hai detto “E quando, assieme a lui, reincontriamo Magdalaine, come Scotty ce ne reinnamoriamo senza possibilità alcuna di scampo. Fatale, bellissima, fragile, ma apparentemente forte, la Nowak è qui l'incarnazione del desiderio.” Sono queste espressioni che mi fanno venire i brividi. Dette dall’uomo giusto ad una donna la sconvolgono, le fanno “girare la testa”! Ecco perché io ti leggo, perché metti insieme le cose giuste al momento giusto, “cogli l’attimo” cosa non da tutti. Deve essere bello anche solo essere presente nella vita di una persona così. Ecco perchè la tua poesia “A chi” è così struggente. Scusa lo sfogo ma devo pure essere me stessa, altrimenti leggerei solo giornali di gossip. Pubblica un'altra poesia calda e vibrante! Grazie dei momenti lirici. Sonia65

    RispondiElimina
  5. Ciao,
    Gabry, sono Debora Valentini. Ti seguo sempre. I tuoi post su Klimt sono sublimi. Ma i tuoi affondo sul sesso e amore nel medio evo sono straordinari e tu ne fai un una ricerca ai limiti del paradosso. Ora mi sono fatta regalare uno smarphone da mio marito, così mi connetto e non mi perdo nulla. Mi piace un casino quello che scrivi. Debora63

    RispondiElimina
  6. Salve Gabry,
    Sono Vanna Carrera, scusami, ma con un animo più sereno, posso parlare con te. Complimenti! Credevo fossi un appassionato dell’amore, come il nostro gruppo, invece scopro, per caso, che hai un altro blog sulla Didattica da primo premio. Formidabile, stellare, ho dato una scorsa ad alcuni argomenti e li ho segnalati a delle amiche insegnanti che sono rimaste senza fiato. Premi nobel, studi sul cervello, teorie su 3 cervelli e 9 intelligenze, un vero rompicapo! Ma chi sei in realtà. Davvero uno da prendere con le molle e da conoscere fisicamente da vicino. Ha detto bene Sonia Lunardi che ti conosce da sei mesi, ti descrive intelligente, appassionato, simpatico, almeno è l’opinione corrente tra noi. Sono la più giovane del gruppo, lavoro in istituto di ricerca e sono a mezzo tra passione e scienza. Tutte vorremmo per davvero conoscerti da vicino, ti ritengono stimolante sotto ogni punto di vista. Per ora, non appena ho dato un esame di specializzazione, ti leggerò parecchio. Poi se si scende al sud ti vogliamo un paio di giorni per noi. Sonia scende a Scalea nel mese di agosto, dove tiene una casa al mare. L’anno scorso dopo averti visto col gruppo era entusiasta della tua conoscenza. Spero che quest’anno tocchi a noialtre. Vanna69

    RispondiElimina
  7. Lorella Cuccarini l'ho incontrata di persona moltissime volte ed è talmente fatta tutta così proprio bene ed è così tanto troppo bona che ogni volta il solo pensiero di averla accanto proprio così vicina a me da porterla anche toccare, mi eccitavo e nei pantaloni il pene mi si ingrossava e mi veniva sempre così bello grosso e così tanto duro che mi tirava da matti e mi faceva male e avevo sempre una grandissima e davvero incredibile voglia matta di tirarmelo fuori e masturbarmi perchè stavo per espodere, scoppiare, venire dentro i pantaloni in maniera veramente esagerata ed interminabile. Ma soprattutto quando l'abbracciavo e la baciavo il solo sentire il suo profumo quel suo odore di donna così attraente ed eccitante che ha e il solo contatto con tutto il suo gran bel corpo così tanto arrapante che ha, quel corpo di una donna così gnocca, ma così gran gnoccolona come è lei, che subito, immediatamente, mi si rizzava, mi cresceva all'istante, mi si ingrossava e mi veniva proprio molto duro l'ucc nei pantaloni. Quando la baciavo sulle sue belle guancie, su quel suo splendido viso che ha, la tentazione di baciarla sulla sua gran bella bocca che ha e slinguazzarla e limonarla era così forte che al solo pensiero il ca mi si allungava e mi tirava ancora molto di più. E mentre l'abbracciavo glielo appoggiavo contro il suo corpo e glielo facevo sentire davvero molto bene quanto mi era diventato veramente bello grosso per colpa sua. E poi durante l'abbraccio che grandissima voglia di toccarla avevo sempre ogni volta! Di allungarle le mani dietro e di mettergliele su quel suo gran bel cu*o così bello sodo e di marmo che ha che solo a guardarglielo ti si rizza e ti viene bello duro come un bastone, e di toccarglielo, di tastarglielo bene. Ma anche che voglia avevo pure di metterle entrambe le mie mani su quelle sue molto invitanti ed attizzantissime belle tettine che ha e tastargliele e darle una bella palpata (proprio esattamente come se lo sta facendo anche lei da sola qui sopra nella foto numero 8) e poi scoprirgliele e apporggiarci sopra la mia bocca e ciucciargliele e succhiarle entrambe anche quei suoi bei capezzolini che ha. Invece nelle foto dove la si vede con quelle sue due gran belle e lunghissime gambe nude che ha, la toccherei proprio lì in mezzo e gliela leccherei visto che, come si vede benissimo anche in queste foto, le piace proprio tanto tenere le gambe sempre ben aperte ed allargate, tranne che nella foto numero 7 e nella prima in alto dove sarebbero proprio da aprirgliele.

    RispondiElimina
  8. Lorella Cuccarini nella foto numero 4 faceva sweet charity a teatro e quando alzava le sue belle e arrapantissime gambe nude che ha, la guardavo sotto la gonna di quel suo vestito rosso che indossava per tutto lo spettacolo e le vedevo le sue mutandine bianche che portava sotto e mi si rizzava, mi si impennava il ca e desideravo fortemente di metterle una mano lì sotto tra quelle sue belle gambe tra le sue due stra-eccitantissime, stra-arrapantissime belle cosce nude che ha e di toccargliela. Proprio come mi sarebbe piaciuto farle di persona mettendole la mia mano proprio lì tra le sue gambe e toccarle la sua patata e anche leccargliela e penetrargliela. E poi essendo lei così tanto esageratamente bona magari poterle anche zompare addosso e spogliarla nuda perchè completamente nuda coome mamma l'ha fatta è proprio così troppo bona! Come lo era a teatro nel pianeta proibito proprio così come la si vede nella foto 3 dove veniva una grandissima e irrefrenabile voglia di salire sul palco, toglierle la chitarra che ha fra quelle sue due lunghissime gambe e gran belle cosce nude che ha e saltarle addosso e approfittare che è tutta nuda e toccarla tutta e tastarla e palparla dappertutto mentre mi è venuto enorme e metterglielo lì in mezzo proprio dove aveva la chitarra. Oppure anche nella foto 6 aprirle le gambe e saltarle addosso spogliandola completamente nuda levandole tutto, cominciando proprio col strapparle via quel suo reggiseno rosso scoprendole quindi tutto il suo bel petto nudo e quelle sue piccole tettine assolutamente deliziosissime che ha e che mi fanno davvero così tanto incredibilmente attizzare moltissimo e rizzare il ca anche solo guardargliele, figuriamoci toccargliele e tastargliele e magari ciucciargliele e leccargliele insieme a tutto quel suo bel petto nudo che ha e quelle sue arrapantissime ascelle. Ed infine levarle quella sua gonnellina rossa che ha tra quelle sue due gran gambe che ha e sco*arsela facendola godere e gemere come una tr... Ma essendo solo in foto, mentre guardo Lorella qui mi faccio tante di quelle seghe che vengo come una fontana perchè Lorella è una bionda che è veramente così tanto ma proprio così tanto troppo gnocca e proprio davvero così tanto ma proprio così tanto troppo troppo bona.

    RispondiElimina
  9. E comunque Lorella Cuccarini, pur se ancora così attraente, non la incontro più da anni e non me ne frega più niente perchè ormai la considero obiettivamente una persona artisticamente terminata

    RispondiElimina
  10. davvero proprio mica male la cuccarini è fatta tutta quanta ma veramente molto bene dappertutto

    RispondiElimina